Guida alla città austriache

Vienna

ViennaVienna, splendida capitale dal glorioso passato imperiale, si sviluppa tra il Danubio e le pendici del Wiener Wald; fondata dai Romani (fu l’'antica Vindibonia), fin dal 1282 ha unito il proprio destino a quello della dinastia imperiale degli Asburgo, assurgendo per secoli a culla della cultura mitteleuropea. Gli edifici monumentali e i palazzi sontuosi che spiccano nel centro cittadino testimoniano ancora la  grandiosità e l supremazia dell’'antico impero.

Vienna è una città dai mille volti, fortemente cosmopolita per tradizione: storia, cultura ed una rinnovata vitalità formano un mix davvero attraente, che non può non affascinare il visitatore in qualunque periodo dell'’anno si trovi a visitare la città. Alla ribalta della storia e della cultura europea per ben cinque secoli, il suo passato di capitale imperiale si rinviene ovunque, passeggiando per il suo centro, nelle splendide piazze e nelle facciate dei suoi fastosi palazzi. Eppure non vi capiterà mai di sentirvi smarriti tra la folla o a disagio tra gli imponenti palazzi del centro: sempre sentirete vostra quella atmosfera di “”domesticità”” che è caratteristica degli austriaci ma ancora di più appartiene a Vienna ed ai suoi abitanti e che viene racchiusa nel concetto di Gemutlichkeit.Kohlmarkt (strade di Vienna)

  • Attrazioni turistiche a Vienna:

Gran parte dei luoghi di interesse turistico della città si concentrano all'interno del Ring, nella zona centrale chiamata Innere Stadt. La città storica vera e propria non è molto grande e le vie più centrali (Karntnerstrasse, Graben, Kohlmarkt) sono zona pedonale. Per recarvi da una parte all'’altra del centro sono molte comode le linee circolari del tram e bus che percorrono interamente il Ring; per gli spostamenti più lunghi invece vi consigliamo di servirvi della metropolitana.

Potete cominciare la vostra passeggiata partendo da Stephanplatz, il cuore medievale della città, dove svetta la bellissima Cattedrale di S. Stefano, simbolo religioso di Vienna, con lo Cattedrale San Stefano (Vienna)splendido tetto rivestito di tegole smaltate e le romaniche Torri dei Pagani. Imponente la gotica Südturm (Torre meridionale) alta ben 136 m. Nei sotterranei, la Katacomben (in origine luogo di sepoltura degli Asburgo) custodisce i resti di alti prelati e membri della nobiltà austriaca.

Dietro la cattedrale, nella Domgasse, al numero 5, potete visitare la Mozarthaus Wien l’'ultimo appartamento, tra i tanti, in cui visse Mozart dal 1784 al 1787 e dove compose l’'opera “Le nozze di Figaro”; oggi l’edificio ospita un grande museo. Accanto, al numero 6, il palazzo dove si dice sia stato aperto il primo dei Cafè viennesi. Nei dintorni oltre al cosiddetto "triangolo d’oro" degli acquisti, dove potete dedicarvi allo shopping e curiosare tra le vetrine dei negozi più chic, vi consigliamo di fare una tappa anche all’'antico Quartiere della Blutgasse, sulla via omonima. Secondo una leggenda qui vennero assassinati alcuni Templari, in maniera tanto feroce da imbrattare di sangue l’'angusto vicolo (da qui deriverebbe anche il suo nome). Oggi il quartiere ospita alcuni atelier d’'artisti e le note Durchhäuser, così chiamate per la presenza di cortili che comunicano con le vie posteriori.

Imponente eredità storica dell’'Impero Austriaco è il monumentale Hofburg (Palazzo Imperiale), in passato Residenza reale degli Asburgo ed oggi sede presidenziale. Il complesso, costituito da un corpo più antico ed uno più recente (la cosiddetta Neue Burg o Fortezza Nuova), comprende  i Hofburg (Palazzo imperiale, Vienna)fastosi appartamenti imperiali (Kaiserappartements), la Cappella di Corte (dove ogni domenica si celebra la messa, cantata dalle voci bianche dei Piccoli Cantori), la Sala  del Tesoro Imperiale (che custodirebbe anche alcune reliquie sacre, tra cui uno dei chiodi della croce di Cristo e una delle spine della sua corona), la scuola di equitazione spagnola e la barocca Prunksaal. Fa parte del complesso imperiale anche la Josefsplatz, una delle più belle piazze di Vienna, sulla quale si affacciano alcuni edifici settecenteschi, tra cui la Biblioteca Nazionale, con collezioni di libri, preziosi manoscritti, antiche carte geografiche e stampe degli Asburgo. Infine la chiesa agostiniana del XIV secolo (Augustinerkirche) eretta tra il  1330 ed il 1339, insignita del titolo di Chiesa della Corte Imperiale dove vennero celebrati molti matrimoni degli Asburgo. Nella cripta sono conservate alcune urne in argento che custodiscono i cuori degli imperatori e delle imperatrici d’'Austria. Subito dopo incontrate il palazzo che ospita l'’Albertina, la più importante e vasta collezione di grafica al mondo.

Tra gli edifici più belli di Vienna segnaliamo la Votivkirche (1789), in stile neogotico, dedicata al Divino Redentore, sulla Roosveltplatz, realizzata in segno di ringraziamento in seguito ad un fallito attentato all’imperatore Francesco Giuseppe I; la tardogotica Chiesa di San Michele Votivkirche (Vienna)(Michaelkirche) e la barocca Chiesa dei Cappuccini (Kapuzinerkirche), nella cui cripta (Kaisergruft) si trovano le tombe di oltre un centinaio di appartenenti alla dinastia degli Asburgo; la Chiesa di San Carlo Borromeo (Karlskirche) situata sulla piazza Karlsplatz che a sua volta si caratterizza per i raffinati padiglioni della metro, realizzati da Otto Wagner (in marmo e oro). Tra gli edifici civili invece si segnala il possente Rathaus (il Municipio), inaugurato nel 1883, costruito in stile neogotico con una torre centrale alta 98 metri e abbellita da un orologio carillon.

Durante il periodo del Natala a Vienna, e precisamente nei giorni dell'’Avvento, si svolge nella piazza il tradizionale Mercatino natalizio (Christkindlmarkt) con le sue colorate bancarelle, i festosi addobbi ed il tradizionale albero di Natale al centro della piazza. Nel salone dei ricevimenti del Rathaus ogni anno si svolgono i concerti di Natale eseguiti da cori provenienti da ogni parte del mondo. Molto bello anche il Palazzo del Parlamento che ha ospitato sino al 1918 le rappresentanze imperiali e nazionali degli Asburgo.

Un discorso a parte merita il Palazzo dell’'Opera di Stato (Wiener Staatsoper), teatro lirico tra i più importanti al mondo. Continuando la vostra visita al di fuori del centro della città potete ammirare lo splendido Belvedere, costruito per il principe Eugenio di SaBelvedere (Vienna)voia. L’edificio al piano superiore ospita la Galleria Austriaca, che espone tra l'altro Il Bacio di Klimt. L'altro celebre palazzo barocco è quello di Schönbrunn, immerso in un vastissimo parco, con un giardino zoologico, un tempo residenza di Maria Teresa, dove vissero anche la principessa Sissi e anche Napoleone. Al suo interno, circa 1500 stanze arredate personalmente dall’'imperatrice, una cappella e un teatro (Schlosstheater). Tra le sale più famose troviamo la Sala degli Specchi (Spiegelsaal) nella quale Mozart si esibì in un concerto all’età di soli sei anni al cospetto di Maria Teresa. La Sala di Napoleone nella quale si trova un'allodola crestata impagliata alquanto originale.

Naturalmente non potete lasciare Vienna senza aver visitato il monumentale parco divertimenti del Prater con la sua celebre ruota panoramica di 65 metri, divenuta simbolo della città. Anticamente riserva di caccia, il parco venne aperto al pubblico nel tardo Settecento. La ruota, allestita in occasione dell’'Esposizione Universale del 1896, venne distrutta dai bombardamenti del 1945 e prontamente ricostruita tale e quale prima della guerra. Vera attrazione per i più piccoli il parco offre occasioni di svago anche per gli adulti che possono assistere a concerti e spettacoli di vario genere.

I musei di Vienna sono grande interesse; tra i tanti vi consigliamo il Museums Quartier Wien Museumsplatz (Quartiere Museo) che racchiude al suo interno il Museo Leopold, con  capolavori d'Arte moderna (tra cui molte delle opere di Egon Schiele), il Museo di Arte Moderna Fondazione Ludwig Wien, il Museo per bambini Zoom. Non perdetevi il Kunsthistorisches Museum (Museo di Belle Arti) con una delle collezioni d’arte più importanti del mondo, ed il Naturhistorisches Museum (Museo di Storia Naturale) con oltre 40.000 teschi, i quali portano incredibilmente il nome del defunto dipinto sopra (così a quanto pare si usava nell'antica società viennese). Non si manche l’'Albertina, uno dei musei più importanti al mondo, e la sua celebre collezione di arte grafica, disegni di Klimt, Schiele, Michelangelo e Rubens. Si consiglia anche la visita alla Casa della Musica (Haus der Musik), al KunstHausWien (con i quadri di Hundertwasser),e i vari Museo Sigmund Freud, Museo Beethoven, Museo Haydin e Museo Schubert.

hundertwasserhausSe avete il tempo vi consigliamo di non si trascurare la Vienna alternativa, quella dei fantasiosi e colorati edifici del quartiere di Hundertwasser, realizzato a metà degli anni ’'80. Gli appartamenti (una cinquantina) nati dall’'intuizione creativa del pittore  Friedensreich Hundertwasser ricordano il modernismo architettonico e geniale dello spagnolo Antoni Gaudì.

Merita una visita anche il Donau Park, a nord est della città,  dove svettano i grattacieli della UNO-City (Città dell’'Onu) sede delle Nazioni Unite. Il parco, arricchito da un lago artificiale, è attraversato da una piccola ferrovia e da una seggiovia che collega il vecchio al nuovo Danubio offrendo una panoramica suggestiva sul parco.

Vienna è davvero una città sorprendente: durante l’'inverno poi ha un fascino davvero speciale, forse è un po' ’più sobria ma anche più accogliente di un tempo. Durante la vostra passeggiata fermatevi  a scaldarvi in uno dei suoi tanti Cafè, i caffes viennesi per assaporare un “piccolo scuro” o un “melange”, come vengono chiamati, accompagnati da una gustosa fetta di Sacher Torte, o di Apfel Strudel; oppure scoprite le delizie della cucina locale in uno dei tanti ristoranti che propongono le ricette tradizionali della cucina viennese, per poi non vedere l'ora di tornare, stanchi ma appagati al vostro alloggio, scelto tra i tanti hotel a Vienna.  In questo modo vi sarà più facile appropriarvi delle abitudini di chi abita e vive questa città e godere appieno della sua magica atmosfera.

Per maggiori informazioni su questa città potete visitare la guida di Informagiovani-italia sulla città, molto ben fatta (forse la migliore): Guida di Vienna degli Informagiovani. Oppure visitate il sito ufficiale della città per scoprire sempre i nuovi appuntamenti:  http://www.wien.info/it

Voli economici per l'Austria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...