Guida alla città austriache

Radstadt

RadstadtParte della provincia federale di Salisburgo, nel cuore dell'Austria, la bella città di Radstadt (4710 abitanti) si caratterizza per essere circondata dalle montagne del Sud, da dolci colline e dai laghi del Nord. Spesso è votata a città tra le più belle del “Innergebirg” (letteralmente “all’interno della zona di montagna”, un termine usato per la regione a sud di Hallein, per le contee di Pinzgau, Pongau e Lungau) insieme a Zell am See, Bad Gastein e Werfen. La città è situata alla confluenza del torrente Taurach e del fiume Enns, ai piedi del monte Rossbrand, parte delle Alpi salisburghesi.

Radstadt venne fondata nel XIII secolo, quando la regione del Pongau divenne parte dell'Arcivescovato di Salisburgo; ricevete i diritti civici nel 1289. Fu notevole il valore della città alla tutela della Valle di Ennstal e della strada che attraversava il Passo di Radstädter Tauern in direzione Carinzia e Aquileia. L’aumento delle rivolte protestanti e l'avanzare degli Ottomani verso Vienna e verso la Stiria, portarono alla fortificazione di molte città, con castelli e chiese dotati di mura. La città di Salisburgo fu fortificata con bastioni e mura solo durante la Guerra dei Trent’anni, e la loro realizzazione fu così onerosa che si dovette aumentare le tasse fino al punto che la maggior parte della popolazione soffrì di condizioni di povertà, la città era allora sotto il regno del principe arcivescovo Paris Lodron. Non fu questoRadstadt sport invernali un caso singolo: anche la vicina Baviera, in regime di povertà, perse circa un terzo della sua popolazione. Stessa situazione in Carinzia (che in gran parte apparteneva al principe vescovo di quel tempo) e nel Sud del Salisburgo di oggi.

Fortificazioni vennero erette anche a Radstadt e venne circondata da mura imponenti: oggi, queste sono in gran parte ben conservate, e percorribili in circa 20 minuti. Sono ancora visibili anche le tre torri aggiunte dopo la 'rivolta dei contadini' del 1524-1525, dove i cittadini si schierarono con l'arcivescovo Matthäus Lang von Wellenburg. In città si ammira una chiesa gotica, consacrata nel 1417 e due musei: una piccola esposizione storica nel Kapuzinerturm (“Torre dei Cappuccini”), che si concentra sull’importanza strategica della località, con in esposizione alcune delle prime armature medievali e moderne; il Heimatmuseum, ubicato fuori dal centro e ospitato nel castello Schloss Lerchen, con testimonianze di cultura popolare locale.

Sviluppatasi come famosa località di vaRadstadt in estatecanza, presenta ogni stagione più turisti che popolazione residente durante tutto l'anno. Dispone di una estesa area di sci alpino e snowboard (Ski Amadé) collegata con la vicina città di Altenmarkt. Sono in effetti ottimi i collegamenti che Radstadt offre con le vicine montagne e stazioni circostanti, diventando luogo ideale per escursioni in estate e per lo sci in inverno. La stazione sciistica di Schladming è a pochi minuti di auto. Altri luoghi da visitare sono il Parco Nazionale Hohe Tauern, la zona Lungau o Werfen Eisriesenwelt, le grotte di ghiaccio a nord di Radstadt.

Il Parco Nazionale Hohe Tauern è il più grande d’Austria e uno dei più grandi parchi nazionali in Europa. Si estende su una superficie totale di 1.800 km quadrati e si estende fra le tre province del Tirolo, Salisburgo e la Carinzia. Il Parco comprende le Alpi centrali, tra cui il monte Großglockner (3.798 metri) e il Großvenediger (3.666 metri). La “Strada alpina del Großglockner” offre uno scenario spettacolare.

 

Voli economici per l'Austria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...