Lavorare in Austria

Mercato del lavoro in Austria

mercato_lavoro_austriaAvete deciso di voler intraprendere un’esperienza lavorativa in Austria, ma da dove incominciare? Siete forse ancora in Italia e vi piacerebbe fare una ricerca prima di ritrovarvi allo sbaraglio in un ambiente del tutto estraneo?

Oppure vi trovate in Austria per altri motivi, magari di studio, e vi piacerebbe arrotondare il vostro budget settimanale con qualche euro in più?

Qualsiasi sia la vostra motivazione iniziamo col dirvi che ciò di cui avete bisogno è un piano organizzativo. Ma da dove iniziare?

Innanzi tutto è bene sapere che nel mercato del lavoro austriaco i cittadini della Unione Europea, della Norvegia, della Svizzera e del Liechtenstein non hanno bisogno di richiedere un permesso di soggiorno e di lavoro in Austria. A loro è richiesto tuttaviadi registrare la propria permanenza entro 3 giorni dall’arrivo nella nazione, presso le autorità austriache locali (Meldezettel). Da notare che particolari procedure sono applicabili per i nuovi Stati membri recentemente entrati nella UE. Per ulteriori informazioni consultare la nostra sezione Normativa e Burocrazia del lavoro in Austria.

Pe  i non appartenenti alla UE o alle nazioni sopra nominate, la procedura per l’ottenimento di un permesso di lavoro è alquanto lunga e problematica, inoltre tali permessi vengono rilasciati su base individuale e non in relazione alla nazione di provenienza del cittadino straniero.

Un ulteriore consiglio per coloro che si apprestano alla ricerca di un lavoro in Austria è collegato alle conoscenze lingustiche; molteplici infatti i vantaggi che presenta colui che ha modo di comunicare in tedesco e in inglese in Austria. Maggiore la vostra preparazione linguistica, più alta la probabilità di trovare lavoro. Si considerano ovviamente le dovute eccezioni, le quali tuttavia hanno sempre altri fattori chiave da poter esibire.

I settori di maggiore offerta lavorativa in Austria sono soprattutto quelli del terziario e dei servizi, nettamente in crescita rispetto agli altri settori economici. Circa il 68% dei lavoratori dipendenti austriaci risulta infatti essere impiegato nel settore dei servizi. In particolare i settori in crescita sono il commerciale, sanitario, culturale e turistico. Dall'altra parte il settore industriale perde una buona percentuale di lavoratori, soprattutto nei settori della produzione e delle costruzioni

Il mercato del lavoro austriaco si presenta in particolare ricco di lavori stagionali, portati soprattutto dall’industria turistica invernale austriaca. A tale proposito ricordiamo le località turistiche invernali maggiormente note come Montafon, Saalbach-Hinterglemm, Zell-am-See, Kaprun, Carinzia, Mayrhofen, Bad Gastein, Ischgl, Arlberg, Otztal, Solden, Kitzbuhel e Schladming. Le stesse località presentano un buon ritorno lavorativo anche nei mesi estivi, visti gli sport emergenti nella stagione temperata, primo tra tutti il trekking. Mentre nei mesi autunnali vengono favoriti i lavori stagionali come quelli che si concentrano nelle vendemmie delle aree di Wachau e del Burgenland. Da considerare anche il lavoro di Au-pair in famiglia. Questi sono lavori in genere utili a coloro che considerano uno spostamento temporaneo in Austria, legati spesso all’apprendimento o al perfezionamento della lingua tedesca.

Il Ministero federale dell’Economia e del lavoro austriaco ha dichiarato che il tasso di disoccupazione in Austria nel 2006 era del 4,7%, portando la nazione ad essere quinta nella lista europea della disoccupazione, insieme al Lussemburgo e al di sotto di nazioni come la Danimarca, l’Olanda, l’Irlanda e Cipro. In base alle stesse statistiche, l’Austria presenteva una buona percentuale di occupati rispetto alla media europea e una percentuale maggiore alla media europea di occupati in contratti part-time e a tempo.

Il mercato del lavoro austriaco è oggi regolato dalla legge austriaca di Servizio del Mercato del Lavoro AMSG-Arbeitsmarktservicegesetz la quale si avvale in particolare di specifici uffici di assistenza e collocamento al lavoro austriaco (Arbeitsmarktservice Österreich (AMS). Per maggiori informazioni sulla normativa e la burocrazia del mercato del lavoro austriaco vi rimandiamo alla nostra sezione apposita.

Una volta terminate le poche formalità necessarie per poter lavorare in Austria, la strada si presenterà a voi generalmente spianata. Ora vi dovete concentrare solo su voi stessi e su ciò che avete da proporre al datore di lavoro austriaco; non solo un curriculum appropriato al lavoro da voi cercato, ma anche quelle caratteristiche caratteriali che distingueranno la vostra proposta lavorativa dalle altre in circolazione. Verificate nel frattempo il ricco network di agenzia di recruttamento e assistenza al lavoro nella nostra sezione Come cercare lavoro in Austria.

Voli economici per l'Austria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...