Guida alla città austriache

Baden bei Wien

Baden bei WienCon gli Europei di calcio 2008, la cittadina di Baden in Austria è diventata damigella d'onore della tipica curiosità calcistica italiana.

Tuttavia Baden Bei Wien, letteralmente Baden vicino a Vienna (per distinguerla dalle consorelle in Svizzera e in Germania) vanta una fama internazionale ben più antica; era infatti già conosciuta ai Romani, per le virtù terapeutiche delle sue sorgenti termali, le Aquae Pannoniche, come le chiamava l'imperatore Marco Aurelio.

Gli Asburgo vi fecero costruire eleganti palazzi e grandiose ville, elevandola a residenza estiva. I più grandi musicisti dell'epoca la scelsero per comporre le proprie opere prime, Mozart (che qui creò la sua Ave verum), Beethoven, Schubert e gli Strauss. Non mancate di visitare il teatro dell'operetta per raccogliere le testimonianze storiche di un ricco bagaglio culturale. Anche Napoleone si fece catturare dal rilassante paesaggio e dal vigore datogli dalle acque termali. Era questo il cosiddetto periodo Biedermeier, il periodo della restaurazione austriaca in voga nella prima metà dell'Ottocento portato, a Baden dall'imperatore Francesco I, che qui vi soggiornò in estate per oltre trent'anni.

Situata nella regione della Bassa Austria, in un'area nota come Bosco Viennese (Wienerwad), ad ovest del Danubio, Baden è nota per la sua particolare geografia termale. Le terme di Baden hanno origine dalle sorgenti sulfuree del vicino massiccio di Calvarienberg, caratterizzato da calcaree dolomitico.

Immerse tra i vigneti e una rigogliosa natura collinare, troviamo una quindicina di bagni termali, efficaci per la cura di affezioni articolari, circolatorie e muscolari, nervose e dermatologiche. Le sorgenti arrivano ad avere un gettito è di ben oltre 4 milioni di litri d'acqua solforosa al giorno, ad una temperatura di 36º C.

Per una cittadina di soli 25.000 abitanti, le attrazioni turistiche presenti sono numerose: il Parco delle terme Kurpark è ovviamente motivo di visita principale, situato tra il centro urbano della città e i boschi, uno dei più belli di tutta l'Austria. Al suo interno troviamo i centri termali, il casinò d'epoca (situato sulla Kaiser-Franz-Ring 1 e divenuto nel 1995 il più grande casinò d'Europa) e l'arena municipale Städtische, in stile Art Nouveau (o stile Liberty) del 1906, già da tempo cornice principale per l'annuale stagione concertistica (per la nuova stagione operistica potete consultare il seguente www.stadttheater-baden.at).

Le moderne Römertherme, terme romane di Baden (che dagli antichi latini prendono solo il nome) sono oggi uno dei maggiori centri termali di tutta Europa. La piscina è nota per il suo grandioso tetto in vetro e per le acque minerali. La thermalstrandbad è invece una magnifica costruzione in Art Deco, possiede la più grande spiaggia di tutta l'Austria, aperta ad una varietà di sport e attività d'intrattenimento.
Non perdetevi inoltre la possibilità di visitare il Rosarium del  parco  Dobhoffteich e l'idillico laghetto. Nel mese di giugno oltre 900 roseti vengono celebrati nella manifestazione Badener Rosentage, non perdetela!
Diverse le offerte presenti: biosauna, bagno a vapore orientale, tepidarium, settore wellness,  massaggi, gym, palestra, yoga, meditazione, diete salutistiche e naturali, tutto ciò che di meglio c'è per la cura del corpo e dello spirito.

L'architettura termale di Baden la fa da padrona. L'esplorazione lungo i viali della città vi porterà ad ammirare lo Josefsbad, un'antica caffetteria dallo stile neoclassico, dove inoltre potrete ancora fermarvi per un ottimo caffè; la galleria d'arte dell'edificio Fraunbad, anch'esso in stile neoclassico, insieme alla galleria d'arte della Beethovenhaus ed alla Galleria Menotti, qui si ammirano i dipinti dei fratelli Franz e Rudolf Alt, di Moritz von Schwind e di Arnulf Rainer.
La Casa di Beethoven, che qui visse diversi anni dal 1821 al 1823, è situata sulla Rathausgasse. Il musicista compose a Baden parte della Missa Solemnis e la parte finale della Nona Sinfonia.
Tra gli altri edifici consigliamo di non perdere una visita al Municipio Rathaus eretto nel 1815 dall'architetto cittadino Joseph Kornhausel e la colonna della Trinità, situata al centro della piazza municipale. La Kaiserhaus, la casa dell'imperatore Francesco I, nella quale vi trascorse oltre trenta estati, è un altro monumento storico di maggiore attrazione.

I dintorni di Baden sono anch'essi ricchi di attrazioni, paesaggistiche e culturali: a soli 50 km trovate uno dei laghi più belli della nazione, il Neusiedler See. Nello stesso tempo, gli amanti del trekking possono raggiungere le vicine Schneeberg (la montagna più alta dell'Austria inferiore) o la municipalità di Hohe Wand, mentre Vienna è facilmente raggiungibile (o viceversa) con il trenino Baden Bahn.

Inoltre, a soli 13 km da Baden si ha la possibilità di visitare l'Abbazia di Heiligenkreuz fondata da uno dei primi Babenger, Leopoldo III detto il Santo, nel 1133. Grazie all'ordine monastico dei cistercensi, allora provenienti dalla Francia (da Morimond), ancora oggi l'Abbazia è sede di culto religioso e di una Facoltà di teologia e filosofia.

Rilassarsi senza mai annoiarsi, il tutto all'insegna della salute, è questo il moto di Baden bei Wien. Tra il sacro e il profano, ordine monastico e giochi della roulette, teatro, massaggi ai fanghi termali o salutari camminate tra i suggestivi vigneti, Baden possiede il necessario per un soggiorno speciale.

Voli economici per l'Austria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...